Monday 17 Jun 2019

You are here Fita Veneto Comitato di Vicenza TeatroSei compie 20 anni: sette spettacoli in cartellone

TeatroSei compie 20 anni: sette spettacoli in cartellone

Ventesima edizione per TeatroSei, rassegna di spettacolo organizzata dal Comune di Vicenza - Circoscrizione n. 6 e dalla Federazione Italiana Teatro Amatori (Fita) provinciale, con la collaborazione delle compagnie La Ringhiera e Lo Scrigno e delle parrocchie di San Lazzaro e San Giuseppe (Mercato nuovo), nei cui teatri si svolgeranno i sette appuntamenti in programma, con inizio alle 21 se di sabato, alle 16.30 se di domenica.

In occasione dell'anniversario, la rassegna avrà un'inaugurazione speciale sabato 26 gennaio TeatroSei, alle 11 al Teatro San Giuseppe, con la partecipazione di giovani percussionisti del gruppo Combo Chinotto Afro-Brasil. In quell'occasione si inaugurerà anche una mostra fotografica dedicata a La Ringhiera, che quest'anno celebra il proprio 40° di attività, mentre un'analoga mostra sarà dedicata ai vent'anni de Lo Scrigno, al Teatro San Lazzaro, con inaugurazione il giorno seguente, domenica 27 gennaio, prima data in cartellone.
Si inizia dunque al San Lazzaro, di fianco alla chiesa, domenica 27 gennaio con il Teatro dei Curiosi di Vigonza (Padova) nella spassosa commedia di Neil Simon "Due scapoli e una bionda" (nella foto), per la regia di Gianni Mazzucato e Andrea Masiero: la vita di due coinquilini, uno scrittore e il suo agente, entrambi squattrinati e single, è turbata dall'arrivo di una bella vicina di casa, con la quale inizia un frenetico e comico gioco a tre. Domenica 10 febbraio, ancora risate (ma con qualche spunto di riflessione sull'amore, da quello per un partner a quello per un figlio o un genitore) grazie a "Il marito di mio figlio" di Daniele Falleri, proposto da la Zonta di Thiene per la regia di Antonio Mosele: Giorgino e Michele decidono di sposarsi, ma prima vogliono rivelare la propria omosessualità alle rispettive famiglie; l'incontro allargato, però, scatenerà imprevedibili conseguenze. Sabato 23 e domenica 24 febbraio, debutto per Lo Scrigno in "7 minuti" di Stefano Massini, per la regia di Amer Sinno: una multinazionale, dopo aver rilevato una storica azienda tessile, propone di non effettuare licenziamenti in cambio di una riduzione di sette minuti della pausa pranzo e a decidere per tutte le dipendenti dovrà essere un gruppo di nove operaie e impiegate: il dibattito arriverà ben oltre quella che, in apparenza, è solo una piccola rinuncia.
Al San Giuseppe gli spettacoli inizieranno sabato 2 e domenica 3 febbraio, anche in questo caso con una prima: quella della compagnia La Ringhiera in "Antigone" di Jean Anouilh, per la regia di Riccardo Perraro. Nella trasposizione dell'autore francese, i personaggi della tragedia greca mostrano tutta la varietà delle loro sfumature psicologiche, con al centro il dilemma tra la ragione del cuore e la ragion di Stato. Domenica 17 febbraio Teatroghiotto di Mestre (Venezia) ne "La clinica", da "I fisici" di Friedrich Dürrenmatt, per la regia di Roberta Borghi: fra pazzia e sanità mentale il confine è particolarmente incerto in questa commedia divertente e corrosiva, ambientata in una clinica nella quale sono ricoverati Einstein, Newton e Moebius e che diviene teatro di uno strano assassinio. Domenica 3 marzo toccherà invece a Teatroroncade di Roncade (Treviso) in "Fotocopie" di Sara Beinat, per la regia di Francesco Marta: cinque candidati per un'assunzione come fotocopiatore si ritrovano sottoposti ad una serie di prove sempre più imbarazzanti e personali, dovendo mostrare il proprio vero volto. Infine, sabato 9 marzo, ancora La Ringhiera con Riccardo Perraro in "Conversazione con la morte", monologo del 1978 di Giovanni Testori.

Biglietti in vendita da mezz'ora prima dell'inizio degli spettacoli nei botteghini dei rispettivi spettacoli: per i pomeridiani, interi a 7 euro e ridotti a 5; per i serali, ingresso unico a 7 euro.
Informazioni: Fita Vicenza, 0444 323837 (lunedì, mercoledì e venerdì al mattino); Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ; 347 1747432 oppure 340 7871744.

Tel. +390444324907
P.IVA 02852000245
Comitato regionale:
INFORMATIVA PRIVACY & COOKIES