Saturday 10 Dec 2022

You are here Archivio notizie Rovigo

Archivio notizie Rovigo

"Io sono Molière": domenica 29 maggio omaggio al grande autore con Fita Rovigo

Sei compagnie teatrali coinvolte, ventuno attori in scena, con la collaborazione artistica del regista Armando Carrara per l'allestimento "Io sono Molière", ideato da Fita Rovigo Aps (Federazione italiana teatro amatori) per celebrare in grande stile i 400 anni dalla nascita del grande drammaturgo francese.
Lo spettacolo, organizzato con il patrocinio del Comune di Rovigo – Assessorato alla Cultura e grazie al sostegno di Fondazione per lo Sviluppo del Polesine, si terrà domenica 29 maggio alle 21 in piazza Vittorio Emanuele II e concluderà la quinta edizione del Maggio Rodigino promosso dalla Fondazione (ingresso libero, posti a sedere fino a esaurimento, in caso di maltempo Teatro Duomo).

Da "Il malato immaginario" a "Le furberie di Scapino", passando per "Le intellettuali": l'omaggio a Molière si snoderà attraverso alcune delle sue commedie più divertenti e famose, per raccontare anche aneddoti e curiosità sulla vita e il contesto storico dell'autore.
Una produzione che è il frutto di alcuni mesi di formazione e lavoro che hanno coinvolto sei compagnie teatrali Fita: C.I.C. El Canfin di Baricetta, Fuori di Scena e I Girasoli di Rovigo, Proposta Teatro Collettivo di Arquà Polesine, Teatro Insieme di Sarzano e Tic – Teatro Instabile di Creazzo, Vicenza. Sotto la guida dell'attore e regista professionista Armando Carrara, che ha curato anche l'adattamento dei testi, gli attori e le attrici Fita hanno sperimentato un percorso insolito e impegnativo che ha permesso loro di immergersi nell'opera del grande drammaturgo.

Continua...

TSET – "Tra scuole e teatro" compie 20 anni 300 ragazzi in scena sul palco del Duomo

"Tra Scuole e Teatro", il più longevo festival polesano dei laboratori teatrali dei ragazzi e delle ragazze, festeggia 20 anni con un'edizione speciale – inserita nella prestigiosa cornice del Maggio Rodigino - che vede ancora una volta il teatro esperienza di crescita, formazione, cultura.
Dalle parole di William Shakespeare all'esempio di Paolo Borsellino, dai testi di Mariangela Gualtieri alle atmosfere di William Golding passando per opere originali, con il prezioso supporto di danza e musica. E un unico obiettivo: mettere in campo tutta l'energia creativa e la genuinità di quasi 300 giovani per parlare della loro contemporaneità e del loro bisogno di esistere e raccontarsi.

Continua...

"Molière apprendista" con Roberto Cuppone Venerdì 22 aprile una conferenza a Rovigo

Il docente universitario, attore e regista Roberto Cuppone sarà l'ospite della conferenza-lettura organizzata da Fita Rovigo Aps con il patrocinio del Comune - Assessorato alla Cultura - per ricordare i 400 anni dalla nascita di Molière, all'anagrafe Jean-Baptiste Poquelin, il grande commediografo e attore francese, autore di capolavori del teatro come Il malato immaginario, L'avaro, Il misantropo, Il tartufo, nato nel 1622 e morto nel 1673.

L'evento - "Elomire estudiant" - Molière apprendista (dei comici italiani) - si terrà venerdì 22 aprile alle ore 21 nella sala della Gran Guardia a Rovigo. L'ingresso è gratuito e aperto a tutta la cittadinanza.
Figura affascinante, arguta e controversa, calata appieno nel suo tempo, il XVII secolo del Re Sole e di Versailles, Molière rappresenta da sempre un punto di riferimento imprescindibile per il teatro - anche per le compagnie amatoriali. Ha creato capolavori comici che sanno anche mostrare gli aspetti malati e nevrotici del genere umano. Figlio del tappezziere del re, rinuncia alla carica ereditaria per la passione del teatro trasmessagli dal nonno e starà sul palco fino alla sua morte - avvenuta poche ore dopo aver recitato la sua ultima replica de Il malato immaginario.

Il professor Roberto Cuppone - docente di Drammaturgia all'Università di Genova, parlerà di questo grande commediografo a tutto tondo, focalizzandosi sul suo rapporto con il teatro italiano dell'epoca, non senza qualche sorpresa.
«Il peggior modo di tradire Molière oggi - sostiene Cuppone - è di recitarlo alla lettera; la sua lunga frequentazione (e rivalità) con i comici italiani - la somiglianza di alcune sue commedie con alcuni loro canovacci - dimostra come i suoi testi vadano letti con spirito libero, improvvisatore e provocatorio».

«La serata alla Gran Guardia - afferma Roberta Benedetto, presidente di Fita Rovigo Aps - sarà una preziosa occasione per scoprire qualcosa in più di un personaggio fondamentale nella storia del teatro. Proprio per questo motivo abbiamo aperto l'evento a tutti gli appassionati e ai curiosi. Vi aspettiamo numerosi».

Continua...

Fita Rovigo: mercoledì 20 aprile assemblea delle associazioni provinciali

Si svolgerà mercoledì 20 aprile alle 20:45, nella sede di viale Alfieri, 11 a Rovigo, l'assemblea delle associazioni FITA provinciali.
Tra gli argomenti all'ordine del giorno la presentazione del bilancio consuntivo 2021 e del bilancio preventivo 2022. In caso di impossibilità a partecipare, si ricorda la possibilità di utilizzare le deleghe.
Per informazioni: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

 

Attori di Fita Rovigo in centro storico per promuovere "Incontriamoci a teatro"


Una decina di attori delle compagnie di Fita Rovigo, la Federazione italiana teatro amatori, ha animato domenica mattina il centro storico della città per promuovere la tredicesima edizione di "Incontriamoci a teatro", la rassegna di prosa in programma dal 27 febbraio al Cinema Teatro Duomo, per cinque domeniche pomeriggio, alle 16.30, all'insegna del divertimento e della leggerezza sia in lingua italiana che veneta. Un atteso ritorno, dopo lo stop forzato dovuto alla pandemia, che vedrà le compagnie amatoriali polesane. e non solo. incontrare di nuovo il loro pubblico affezionato.

Continua...