Monday 19 Feb 2018

You are here Maschera d`Oro 30^ Edizione 2018 30° Festival Maschera d'Oro: sabato 17 febbraio "La sensale di matrimoni" di Thornton Wilder

30° Festival Maschera d'Oro: sabato 17 febbraio "La sensale di matrimoni" di Thornton Wilder

Prosegue sabato 17 febbraio alle 21, al Teatro San Marco di Vicenza, la 30ª edizione del Festival "Maschera d'Oro", organizzato dal Comitato Veneto della Federazione Italiana Teatro Amatori (Fita), con partner come Regione del Veneto, Comune di Vicenza, Il Giornale di Vicenza, Fita nazionale e Confartigianato provinciale, e con il patrocinio, tra gli altri, del Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo e della Provincia di Vicenza. A salire sul palcoscenico sarà la compagnia "di casa" La Ringhiera, alle prese con "La sensale di matrimoni" di Thornton Wilder, per la regia di Riccardo Perraro.

Celebre anche per la versione cinematografica con Barbra Streisand e Walter Matthau dal titolo "Hello, Dolly!", firmata nel 1969 da Gene Kelly che a sua volta la riprese da un fortunato musical, "La sensale di matrimoni" è un testo che parte da lontano: nato come farsa dell'inglese John Oxenford (con il titolo "A day well spent"), rielaborato dal prolifico austriaco Johann Nestroy come "Einen Jux will er sich machen", finì con l'essere ulteriormente rivisitato da Thornton Wilder, famoso per opere come "Piccola città" e "La famiglia Antrobus", divenendo "The merchant of Yonkers". Nella sua prima versione, lo spettacolo non piacque al pubblico; ma quando Wilder lo riscrisse, su consiglio del regista Tyrone Guthrie, trasformandolo in "The matchmaker", la fortuna finalmente gli arrise in pieno, facendo collezionare alla produzione quasi cinquecento repliche a Broadway.

Al centro della vicenda incontriamo Dolly Gallagher Levi, una vedova irlandesi con le mani in pasta un po' dappertutto, quando si tratti d'affari, non ultimo di affari matrimoniali. Horace Vandergelder è un suo cliente e quando la donna viene a sapere che l'uomo, rimasto vedovo, è intenzionato a riprendere moglie, eccola pronta a mettere in atto un meccanismo perfetto per ottenere... il risultato sperato, sia pure tra malintesi e imprevisti a non finire.
Proposta nella traduzione di Carlo Fruttero e Franco Lucentini, "La sensale di matrimoni" è un ingranaggio comico complesso, che - ammette Riccardo Perraro - ha messo a dura prova la resistenza della compagnia: «Anche per noi - commenta infatti il regista - la messinscena ha avuto una storia lunga e travagliata e in qualche momento siamo stati sopraffatti dal "groviglio", ma si è poi rivelata l'opportunità di un nuovo viaggio insieme nel mondo del Teatro, una nuova avventura... da condividere».
Sul palcoscenico sono impegnati, oltre allo stesso Perraro nel ruolo di Horace e a Rosanna Dalla Rosa in quello di Dolly, Massimo Grolla, Elia Sgolmin, Andrea Casarotto, Edoardo Billato, Nereo Vencato, Michele Perretta, Alessio Signaroli, Francesca Pilotto, Lorenza Rizzato, Elisa Lovato, Sara Adami, Lucia Galzignato e Gabriella Variati. Scene di Perraro e Nereo Vencato, costumi di Carolina Cubria Piris, audio e luci di Paolo Canova.

La compagnia La Ringhiera è attiva dal 1979 e ha attraversato i più diversi generi teatrali, costruendosi un repertorio estremamente ampio e variegato, da Sofocle a Goldoni, da Molière a Cechov, da Shakespeare a Pirandello (di questi giorni, tra l'altro, il suo debutto in "Sei personaggi in cerca d'autore"), da Gozzi a Brecht, da Feydeau a Tadini a molti altri ancora.

Biglietti interi a 10 euro, ridotti a 8.50. Informazioni e prevendite nella sede Fita di stradella delle Barche 7, a Vicenza (tel. 0444 324907, al mattino, dal lunedì al venerdì).