Wednesday 17 Aug 2022

You are here Fita Veneto Comitato di Venezia Festival dei monologhi "Pillole di Teatro": per Venezia in finale Grazia Feroce e Serena Tenaglia

Festival dei monologhi "Pillole di Teatro": per Venezia in finale Grazia Feroce e Serena Tenaglia

Grazia Feroce e Serena Tenaglia hanno vinto la tappa per la provincia di Venezia del Festival regionale del monologo "Pillole di Teatro", concorso promosso dalla Federazione Italiana Teatro Amatori (FITA) del Veneto d'intesa con i propri Comitati provinciali e in collaborazione con i Comuni ospitanti.

La serata di selezione si è svolta, davanti a un pubblico numeroso e partecipe, venerdì 1 luglio a Concordia Sagittaria, in Piazza Celso Costantini, presenti tra gli altri il sindaco Claudio Odorico e, in rappresentanza della Federazione, i presidenti regionale, Mauro Dalla Villa, e provinciali Gianni Antonio Visentin, per FITA Venezia, e Sladana Reljic, per FITA Treviso.

Composta dal giornalista, critico e scrittore Giuseppe Barbanti, dal regista, attore e patron di "Ortoteatro Pordenone" Fabio Scaramucci e da Aldo Presot, presidente regionale di FITA Friuli - Venezia Giulia, la giuria ha scelto le due attrici tra gli otto interpreti in gara, tutti protagonisti di performance molto apprezzate dal pubblico.

Grazia Feroce, de La Goldoniana, è stata premiata per un brano da "La rosa tatuata" di Tennessee Williams: "Per un'interpretazione ancora acerba e da perfezionare – ha scritto la giuria nella sua motivazione - ma che promette di crescere nel tempo, ricca di sfumature. Con l'auspicio di continuare a lavorare sui ritmi scenici e con l'augurio di un futuro teatrale ricco di soddisfazioni".

Serena Tenaglia, de La Bottega, si è invece esibita in "Peccato" da "Femmine da morire" di Filippo Facca: "La tematica – questo il giudizio della giuria - è di grande attualità, sia per la violenza su cui è improntato il rapporto con il coniuge, che per la pandemia. L'attrice si misura in un crescendo di tensione sino ad un epilogo tragico e dà prova di grande padronanza del palcoscenico".

Terminata la fase di gara, in attesa del verdetto il pubblico ha potuto apprezzare l'esibizione fuori concorso di Roberto Pinato, vincitore dell'edizione 2021 del Festival regionale e, di recente, anche dell'abbinato concorso interregionale organizzato da FITA Umbria e FITA Abruzzo. L'attore polesano ha proposto proprio il brano con cui ha conquistato le due kermesse: "Il professore" di Antonio Albanese.

Per le due vincitrici, dunque, si aprono ora le porte della finalissima regionale, attesa per il 2 settembre a Rovigo, dove le attrici veneziane si confronteranno con gli altri vincitori delle selezioni provinciali, in atto in queste settimane per Padova, Rovigo, Trevisto, Verona e Vicenza. Chi si aggiudicherà il Festival entrerà poi di diritto tra i finalisti di un concorso nazionale del monologo.

Informazioni e aggiornamenti sulla rassegna sono disponibili anche nelle pagine Facebook di FITA Veneto e dei Comitati provinciali della Federazione.