Thursday 25 Jul 2024

You are here Fita Veneto Festival Pillole di Teatro: per Vicenza accedono alla finalissima Massimiliano Parolin e Alberto Trevisan

Festival Pillole di Teatro: per Vicenza accedono alla finalissima Massimiliano Parolin e Alberto Trevisan

Sono Massimiliano Parolin e Alberto Trevisan i due interpreti che per la provincia di Vicenza parteciperanno, venerdì 6 settembre a Rovigo, alla finalissima della quarta edizione del Festival regionale del monologo "Pillole di Teatro", promosso dalla Federazione Italiana Teatro Amatori (FITA) del Veneto d'intesa con i suoi Comitati provinciali e in collaborazione con i Comuni ospitanti.

I due attori si sono aggiudicati il biglietto per la finale nel corso della serata di selezione provinciale svoltasi sabato 22 giugno a Monticello Conte Otto, al Teatro Roi, dove hanno conquistato i giudici, gli attori Stefania Carlesso e Adriano Marcolini, e Filippo Bordignon, giornalista.

Parolin, della compagnia La Colombara di Breganze, ha convinto con un estratto dal celebre "Cyrano De Bergerac" di Edmond Rostand: "Un'interpretazione energica, funambolica, coadiuvata da un uso della voce ricco nella varietà dei toni e nell'uso delle dinamiche", questa la motivazione espressa dai giurati.
Trevisan, della compagnia Il Covolo di Longare, con "Tappe della disfatta" di Fritz Weber si è distinto in virtù di "un'interpretazione intensa, commovente ma mai stucchevole; lodevole la gestione del mezzo vocale in contrapposizione a una ricercata fissità del corpo".

Condotta brillantemente da Liliana Boni ed Eros Zecchini, la serata è stata patrocinata dal Comune di Monticello Conte Otto, rappresentato per l'occasione dal sindaco Gilberta Pezzin, che ha consegnato le targhe teatrali ai due attori. Si sono succeduti inoltre gli interventi di Mauro Dalla Villa, presidente di FITA Veneto, Aldo Zordan, vicepresidente FITA nazionale e Giovanni Clemente, presidente FITA Vicenza, oltre a un saluto del consigliere comunale di Vicenza Lorenza Rizzini, in sostituzione del sindaco Possamai.

"Quest'anno Pillole di teatro vanta quasi 150 iscritti che calcheranno le scene delle nostre sei province - ha precisato Dalla Villa - tra questi ne verranno selezionati 12 che si sfideranno nella finalissima di Rovigo. Grande interesse da parte degli associati, unitamente a una partecipazione corale dei comitati provinciali; nell'ambito del festival dei monologhi, il Veneto è l'unica regione d'Italia in cui l'organizzazione e la gestione è suddivisa tra tutti i comitati provinciali. Altro elemento di rilievo: in ogni selezione provinciale la giuria è sempre composta da elementi qualificati, quasi sempre di persone extra FITA, garanzia di un giudizio accurato. Non a caso i nostri vincitori del Veneto hanno trionfato in ben due occasioni nazionali: quest'anno e nel 2022". "L'augurio è che i rapporti con l'amministrazione comunale e FITA continuino anche in futuro e, perché no, vengano ulteriormente ampliati", ha evidenziato Zordan, subito raggiunto da Clemente che, dopo aver illustrato la fitta attività di concorsi di FITA Vicenza, fortemente sostenuta dalle compagnie associate, ha rilevato: "Visto il successo di questa serata, si spera che manifestazioni del genere si allarghino sempre più, espandendo il bacino di collaborazioni per far lavorare quanto più possibile le nostre compagnie amatoriali, in partnership con quei Comuni lungimiranti che comprendono come, aiutando l'amatoriale, ne ritorna anche un benefico per la vivacità culturale e artistica del territorio".