Saturday 10 Dec 2022

You are here Archivio notizie Vicenza TeatroSei: otto appuntamenti con la prosa fra San Lazzaro, Primavera e San Giuseppe

TeatroSei: otto appuntamenti con la prosa fra San Lazzaro, Primavera e San Giuseppe

Otto appuntamenti con la prosa per la diciassettesima edizione di "TeatroSei", ormai tradizionale e attesa rassegna di spettacolo promossa - fra le sale San Lazzaro, Primavera e San Giuseppe - dall'Assessorato alla Partecipazione del Comune di Vicenza e organizzata dal Comitato provinciale della F.i.t.a.-Federazione italiana teatro amatori, in collaborazione con le compagnie di zona La Ringhiera e Lo Scrigno.
Il cartellone, dal 24 gennaio al 12 marzo, spazierà dal dialettale ai classici, dalle proposte per famiglie al teatro di ispirazione storica e religiosa, fra allestimenti collaudati, novità e prime assolute. Gli spettacoli in programma la domenica si terranno alle 16; quelli del sabato, invece, la sera alle 21.

Tre gli appuntamenti al San Lazzaro (annesso alla chiesa parrocchiale), tutti orientati al brillante. Si comincia domenica 24 gennaio con la compagnia Insieme per Far Filò in "Siori e poareti", adattamento di Francesco Baruffato del celebre "Miseria e nobiltà" di Eduardo Scarpetta: uno spettacolo con il quale la formazione di Arcugnano sta ottenendo il gradimento del pubblico già da un paio di stagioni. Ambientazione moderna, invece, per un classico di Carlo Goldoni come "La bottega del caffè", che sabato 6 febbraio sarà messo in scena da La Calandra di Dueville: la commedia del veneziano (fra le sedici "commedie nuove" scritte nel 1750) fu all'epoca un omaggio alle virtù della nascente borghesia, contro la decadenza di certa nobiltà. A chiudere la terna di titoli di scena al San Lazzaro sarà poi, domenica 21 febbraio, "Vo' maridarme... eh magari!", rilettura dialettale e parodistica de "I promessi sposi" manzoniani firmata da La Rumarola di Verona.
Tre appuntamenti anche al San Giuseppe del Mercato Nuovo. Si comincia domenica 31 gennaio con "Le scostumate", lavoro della compagnia Sottosopra di Bagnoli di Sopra, in provincia di Padova, dedicata a Carlo Goldoni: fedele al suo nome, la formazione scaligera porta in scena cinque uomini che interpretano ruoli femminili e una donna per i ruoli maschili, nella finzione amici dell'autore veneziano, impegnati a liberarlo dalla sua ipocondria. Deciso cambio di scena domenica 14 febbraio, con La Zonta di Thiene in "Maria di Magdala", lavoro originale scritto da Cristina Lanaro: rifacendosi ai testi ufficiali in materia, l'autrice ripercorre la vita e la predicazione di Gesù attraverso gli occhi della Maddalena e delle altre donne al seguito del Messia. Infine, sabato 27 alle 21 e domenica 28 febbraio alle 16, debutto de La Ringhiera in "Come eravamo" di Jean Bouchaud: tre donne, tre generazioni, tre giorni fra conflitti, emozioni, speranze.
Doppio appuntamento, infine, al Primavera di Santa Bertilla. Domenica 7 febbraio spazio alle famiglie con "L'anello magico", farsa dai contorni magici di Carlo Goldoni, proposta da L'Aquilone di Romano d'Ezzelino. Sabato 12 marzo, invece, "La locomotiva", testo e regia di Roberto Cuppone, recentissima prova del trevigiano Gigi Mardegan, tra i più apprezzati attori della scena veneta, dedicata allo storico passaggio lungo la penisola italiana del treno contenente le spoglie del Milite Ignoto, qualche anno dopo la fine della prima guerra mondiale.

Biglietti: interi 7 euro e ridotti 5 per gli spettacoli pomeridiani; biglietto unico a 7 euro per quelli serali. Informazioni: F.i.t.a. Vicenza (0444 323837; Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. ), Circoscrizione n.6 (0444 222760), La Ringhiera (347 1747432) e Lo Scrigno (340 7871744).

Il programma completo