Tuesday 18 Jun 2024

You are here Archivio notizie Treviso Treviso: sabato 7 dicembre serata di gala per chiudere la 30ª stagione dell'Eden

Treviso: sabato 7 dicembre serata di gala per chiudere la 30ª stagione dell'Eden

Si chiude il corrente sabato 7 dicembre alle 21, con una serata di gala, la 30ª stagione di prosa firmata dalla Fita provinciale al Teatro Eden di Treviso. Nel corso dell'appuntamento saranno assegnati i Premi "Vaina Cervi" ai migliori interpreti della rassegna e al migliore spettacolo, nonché il Premio deciso dalla Giuria Giovane della kermesse.

Sul palco si sono confrontati Teatro Insieme di Sarzano (Donne sull'orlo di una crisi di nervi, di Patrizia Billa), Nugae Teatrali di Treviso (Ecco la sposa!, di Chapman e Cooney), Compagnia della Torre di Ponte San Nicolò (Le impiegate, di Antonio Zanetti), Teatro delle Lune di Montebelluna (Il marito di mio figlio, di Daniele Falleri), La Rinascita di Paese (I Brocon e a guera, di Aldo Durante) e Stabile del Leonardo (La locandiera, di Carlo Goldoni).
La serata di chiusura vedrà inoltre la messinscena di "In diretta dietro le quinte", progetto della compagnia afFI(a)TAti, costituita da Fita Treviso realizzato partendo da un’idea di Franco Demaestri, con la regia di Marina Biolo. Della compagnia hanno fatto parte componenti di diverse formazioni associate: un modo originale e coinvolgente per parlare di teatro attraverso il teatro, mostrandone aspetti non sempre visibili al pubblico, come il dietro le quinte, e immaginando l’intervento di grandi autori e teorici della scena.
Tra i motivi di soddisfazione per l'ottima riuscita di questa trentesima edizione della rassegna, il progetto Scuole Medie, che ha visto 35 ragazzi assistere allo spettacolo "I Brocon e a guera" di Ado Durante, elaborandone successivamente una recensione, sottoposta ad una giuria di esperti, guidata dal vicepresidente di Fita Veneto, il trevigiano Alberto Moscatelli. Ai 5 elaborati vincitori verrà assegnato un buono libro da 50 euro.
Eccellenti risultati anche per il progetto Critica Giovane, che ha visto in azione una giuria di 12 ragazzi di 3 diversi Istituti superiori. A loro è stato affidato il compito di compilare un'articolata scheda di valutazione degli spettacoli in concorso, assegnando al vincitore un premio speciale.