Tuesday 18 Jun 2024

You are here Archivio notizie Treviso XXX Stagione di Prosa all'Eden di Treviso: sette spettacoli e il 4° Premio "Vaina Cervi"

XXX Stagione di Prosa all'Eden di Treviso: sette spettacoli e il 4° Premio "Vaina Cervi"

Prende il via sabato 12 ottobre, al Teatro Eden di Treviso, la tradizionale Stagione di Prosa, promossa dalla Fita provinciale e giunta al significativo traguardo della trentesima edizione. La stagione, ricca di sette appuntamenti, sarà abbinata al 4° Premio "Vaina Cervi".

Si comincia dunque sabato 12 ottobre con la compagnia Teatro Insieme di Sarzano (Rovigo) di scena con "Donne sull'orlo di una crisi di nervi", pièce al femminile orchestrata attorno alle vicende di quattro amiche che, per trascorrere una serata lontana dai quotidiani problemi di cuore, decidono di ricorrere ai servizi di un gigolò...
Sabato 19 ottobre sarà invece in compagnia della comicità firmata da Cooney & Chapman in "Ecco la sposa!", nell'allestimento del gruppo Nugae Teatrali di Treviso. Che cosa può capitare se, durante i preparativi per il matrimonio della figlia, un padre batte la testa e si ritrova catapultato indietro nel tempo, alle prese con una bella ragazza degli anni '20 che, naturalmente, lui è il solo a vedere?
Terzo appuntamento sabato 26 ottobre con "Le impiegate", testo e regia di Antonio Zanetti per la Compagnia della Torre di Piove di Sacco (Padova). Eccoci allora alle prese con tre impiegate, colleghe d'ufficio nella ditta della tirannica Erika. La donna scopre che il marito ha per amante una delle giovani, ma non sa chi. Si reca allora a casa di una di loro, trovandovi anche le altre, il marito fedifrago, la portinaia e l'addetto alle pulizie...
Si continua sabato 9 novembre con il Teatro delle Lune ne "Il marito di mio figlio" di Daniele Falleri. Michael e George decidono di sposarsi a Madrid. Ma come dirlo ai genitori, ignari della loro omosessualità, senza creare un pandemonio? A questo punto, tanto vale invitarli tutti e rivelare ogni cosa in un colpo solo: ma gli esiti saranno del tutto inaspettati.
Sabato 16 novembre il palcoscenico passerà alla compagnia La Rinascita di Paese (Treviso), protagonista de "I Brocon e a guera" di Aldo Durante. La guerra - questo il messaggio forte e chiaro - è sempre una sconfitta per l'uomo, anche se sostenuta da solenni ideali. Interessante ed efficace l'uso del dialetto e dell'italiano scelto dall'autore, in un continuo scontro reso tragicomico dal gioco degli equivoci.
Ultimo spettacolo in concorso per il 4° Premio Vaina Cervi, sabato 30 novembre, "La locandiera" di Carlo Goldoni messa in scena dallo Stabile del Leonardo di Treviso. Una delle figure di punta dell'universo femminile dell'autore veneziano: donna scaltra, calcolatrice, imprenditrice di se stessa, al tempo stesso odiosa e accattivante. Una figura controversa, che da secoli incuriosisce per la ricchezza di sfumature della sua personalità.
Il cartellone si concluderà sabato 7 dicembre con una serata di gala dedicata all'assegnazione dei premi ai migliori fra attori e attrici, al migliore spettacolo e ai vincitori del premio deciso dalla Giuria Giovane. Ad arricchire la serata, "In diretta dietro le quinte", progetto "afFI(a)TAti" di Fita Treviso, da un'idea di Franco Demaestri e con la regia di Marina Biolo: un ensemble di componenti di varie compagnie Fita per parlare di teatro attraverso il teatro, mostrandone il "dietro le quinte" e riflettendo su di esso con il contributo di autori e studiosi.
Tutti gli spettacoli iniziano alle 21. Abbonamenti a 45 euro (35 i ridotti). Biglietti a 9 euro (7 i ridotti). Info e prevendite: Segreteria Fita Treviso, via Garbizza 11 - tel. 0422 542317, cell. 3347177900 (dalle 14 alle 19). La Segreteria è aperta il lunedì e il mercoledì dalle 16 alle 18, il sabato dalle 10 alle 12.

Il programma completo