Tuesday 19 Mar 2019

You are here Maschera d`Oro 31^ edizione 2019 Al festival "Maschera d'Oro" sabato 16 marzo "Uomo e galantuomo"

Al festival "Maschera d'Oro" sabato 16 marzo "Uomo e galantuomo"

Il grande teatro di Eduardo De Filippo protagonista del sesto appuntamento con la 31ª edizione della "Maschera d'Oro", il festival nazionale organizzato dal Comitato veneto della Federazione Italiana Teatro Amatori (Fita). Sabato 16 marzo alle 21, al Teatro San Marco di Vicenza, la compagnia Teatro dei Dioscuri di Campagna, in provincia di Salerno, proporrà infatti lo spettacolo "Uomo e galantuomo", per la regia di Antonio Caponigro.
Scritto nel 1922 e inserito dall'autore napoletano nel ciclo "Cantata dei giorni pari", questo testo è un grande gioco di contrasti: fra comicità e dramma prima di tutto, tra momenti di esilarante divertimento e stimoli alla riflessione; ma anche fra ricchezza e miseria, fra attori e personaggi, e fra uomini e galantuomini, ciascuno visto nel suo essere e nel suo apparire, in un evidente richiamo a quelle tematiche che Eduardo, profondamente, condivideva con Luigi Pirandello e il suo teatro.

Al centro della vicenda troviamo una squinternata compagnia teatrale, scarsa di talento quanto di denaro, ma sostenuta, per sua fortuna, da un ricco e giovane benefattore. Dopo l'ennesimo fiasco, gli attori decidono di allestire in fretta e furia un altro lavoro e iniziano le prove – con risultati tragicomici - nell'albergo che li ospita a spese del mecenate. Come se non bastasse, l'improvviso arrivo del fratello della primattrice, che aspetta un figlio dal capocomico, crea un putiferio. L'uomo, però, scambia il benefattore della compagnia per il padre del nascituro e dà il via ad una serie di malintesi dalle conseguenze imprevedibili, fra gravidanze, tradimenti, veri incidenti e apparenti pazzie.
Dopo un avvio, negli anni Ottanta, nel teatro dialettale campano, il Teatro dei Dioscuri si è dedicata anche alla drammaturgia in lingua, spaziando fra testi classici e lavori contemporanei, scelti nel panorama italiano e internazionale e aprendosi alla contaminazione fra le più diverse diverse discipline espressive e tecniche. Il gruppo, inoltre, è molto impegnato nella formazione dei giovani e in ambito sociale.

Il festival è realizzato in collaborazione con Regione del Veneto, Comune di Vicenza, Il Giornale di Vicenza e Confartigianato provinciale, che mette in palio il 25° Premio Faber Teatro. Gode inoltre del patrocinio, tra gli altri, di Ministero dei Beni e delle Attività culturali, Amministrazione Provinciale di Vicenza e Fita nazionale. Biglietti interi a 10 euro, a 8.50 i ridotti. Prevendite a Fita Veneto, stradella delle Barche 7 a Vicenza (tel. 0444 324907, al mattino, dal lunedì al venerdì). Biglietteria del San Marco aperta dalle 19 la sera dello spettacolo (tel. 0444 921560). Informazioni anche nella pagina Facebook dedicata al festival.

Tel. +390444324907
P.IVA 02852000245
Comitato regionale:
INFORMATIVA PRIVACY & COOKIES