Wednesday 22 Sep 2021

You are here Fita Veneto Festival "Pillole di Teatro": scelti i tre finalisti polesani

Festival "Pillole di Teatro": scelti i tre finalisti polesani

Sono Marco Bottoni (Buoni & Cattivi di Castelmassa), Mila Marangoni (Briciole d'arte di Canaro) e Roberto Pinato (Teatro Insieme di Sarzano) i finalisti polesani della prima edizione di "Pillole di Teatro - Festival regionale del monologo", promosso dal Comitato veneto della Federazione Italiana Teatro Amatori (FITA) con il sostegno della Regione del Veneto.
Organizzata dai Comitati provinciali di Padova, Rovigo, Venezia, Verona e Vicenza, la manifestazione si è aperta la sera di venerdì 9 luglio con la selezione provinciale polesana, che si è svolta a Villa Marchiori della Pioppa di Lendinara, gremita di pubblico.

I tre finalisti sono stati decretati da una giuria composta dall'attrice e regista Catia Gianisella, dalla dirigente dell'Ufficio Cultura della Provincia di Rovigo Monica Zanforlin e da Andrea Bagno, componente del Comitato Teatro Ballarin.
Marco Bottoni ha proposto "Prima dell'amore", monologo tratto da "Polli d'allevamento" di Giorgio Gaber e Sandro Luporini; Mila Marangoni "Amore e morte", da "Serata Omicidio" di Giuseppe Sorgi; Roberto Pinato "Il professore" da "Giù al nord" di Antonio Albanese. I tre vincitori accederanno alla finale regionale del Festival, che si terrà il 3 settembre in piazza Annonaria a Rovigo, dove si sfideranno gli interpreti selezionati in tutte le province.
Ricco il programma della serata, che ha visto le esibizioni in concorso anche di Raffaela Longhini (C.I.C. El Canfin), Velida Fontan (La Tartaruga), Anna Paola Bassani (I Girasoli), Mario Luise (El Tanbarelo), Margherita Cercolato (Fuori di scena), Sabrina Zennaro (Proposta Teatro Collettivo) ed Enea Marangoni (Abc Teatro). Per tutti un attestato di partecipazione e un omaggio del Comune di Lendinara, una raccolta di foto della città realizzate da Giovanni Cappello con la tecnica del foro stenopeico.
Tante le emozioni della serata, sia per il repertorio proposto, sia per la ripartenza degli eventi dal vivo dopo tanti mesi di stop forzato.
«La cultura aggrega la comunità - ha detto il sindaco Luigi Viaro nel suo saluto iniziale - e riteniamo che debba essere sempre al centro delle politiche di un'amministrazione».
«Il vero vincitore di questa serata - ha affermato la presidente di Fita Rovigo Roberta Benedetto - è il Teatro con la T maiuscola, che finalmente riparte. Grande l'entusiasmo di tutti i partecipanti che si sono messi in gioco sfidando se stessi e trasferendoci un po' della loro passione».
«Con Pillole di Teatro - ha commentato il presidente Fita Veneto Mauro Dalla Villa - abbiamo dato il via a un nuovo format che premia la grande vitalità, creatività e voglia di migliorarsi delle nostre compagnie e dei nostri associati. Nato a Rovigo l'anno scorso come evento provinciale, quest'anno vede la partecipazione di più Comitati».
Alla serata ha partecipato, tra gli altri, anche l'attore e drammaturgo Filippo Tognazzo, "amico" di Fita Veneto che ha voluto sostenere in questo evento inaugurale.
La selezione di ieri è stata organizzata da Fita Rovigo, con il patrocinio della Città di Lendinara e della Provincia di Rovigo, in collaborazione con la Pro Loco e con il contributo di Fondazione Rovigo Cultura. Media partner Radio Bluetu che trasmetterà l'evento in pillole radiofoniche.