Wednesday 22 Sep 2021

You are here Fita Veneto "Pillole di Teatro" ritorna e diventa un Festival aperto a quattro province

"Pillole di Teatro" ritorna e diventa un Festival aperto a quattro province

Dopo il brillante successo riscosso lo scorso settembre, quando per iniziativa del Comitato FITA di Rovigo piazza Annonaria si è riempita di pubblico e di emozioni, il concorso per monologhi "Pillole di Teatro" diventa Festival regionale sotto l'egida di FITA Veneto, lanciato dai Comitati di Padova, Verona, Vicenza e, naturalmente, Rovigo. Il tutto in collaborazione con i Comuni di Bardolino, Cadoneghe, Lendinara, Rovigo e Vicenza.

Il concorso è riservato agli iscritti ai Comitati provinciali promotori, senza limiti di età. Sono ammessi monologhi teatrali o cinematografici editi e inediti a tema libero, recitati a memoria, di durata tra i 4 a gli 8 minuti e in italiano o in lingua regionale.
Due le fasi del festival. La prima sarà provinciale, con un massimo di 12 concorrenti per provincia, secondo questo calendario: per Rovigo, appuntamento a Lendinara venerdì 9 luglio; per Vicenza, venerdì 16 luglio nel capoluogo; per Verona, a Bardolino tra il 19 e il 21 luglio; per Padova, a Cadoneghe venerdì 30 luglio. "Alla finale regionale accederanno le tre migliori performance di ogni provincia e l'evento si terrà a Rovigo venerdì 3 settembre, con il sostegno della Fondazione Rovigo Cultura".
Chi vincerà il Festival entrerà di diritto tra i dieci finalisti del Festival Interregionale del Monologo - edizione 2022, che si svolgerà in Umbria. Durante la serata finale regionale a Rovigo, inoltre, sarà assegnato anche un Premio del Pubblico.

L'iscrizione al concorso, gratuita, va inviata entro lunedì 31 maggio ai rispettivi Comitati provinciali di appartenenza. Nel caso di eccedenza dei posti disponibili, la selezione avverrà sulla base dell'ordine di arrivo delle candidature, la varietà di generi, autori e compagnie rappresentate. L'elenco degli ammessi sarà reso noto entro giovedì 10 giugno. La realizzazione del Festival nelle sue articolazioni potrà subire variazioni in base alle normative legate all'emergenza sanitaria.

«L'evento proposto lo scorso settembre a Rovigo per iniziativa del Comitato provinciale - commenta Mauro Dalla Villa, presidente FITA Veneto - aveva mostrato fin da subito la sua validità e le sue grandi potenzialità. Ottima quindi la sinergia venutasi a creare con altri Comitati e la decisione di trasformare questa bella idea in un vero e proprio festival, che siamo certi confermerà il gradimento da parte sia delle compagnie che del pubblico. Abbiamo tutti voglia di teatro e questa iniziativa è senz'altro un bell'avvio per un'estate che ci auguriamo possa esserne piena».

Il bando completo (PDF)
La domanda di partecipazione (PDF)