Saturday 17 Apr 2021

You are here Fita Veneto DANTESCA di FITA Veneto: dal 25 al 27 marzo su Facebook e YouTube

DANTESCA di FITA Veneto: dal 25 al 27 marzo su Facebook e YouTube

È l'ora di "Dantesca 2021", la tre-giorni dedicata a Dante, nel settimo centenario della morte, per iniziativa del Comitato regionale veneto della Federazione Italiana Teatro Amatori, che da giovedì 25 (il "DanteDì") a sabato 27 marzo (Giornata mondiale del Teatro) vedrà la messa in onda di dieci canti della Divina Commedia, affidati alla lettura condivisa di ben 195 fra attrici e attori iscritti a FITA Veneto. Il tutto attraverso la pagina Facebook, il canale YouTube e nella sezione del sito appositamente dedicata all'evento.

L'iniziativa, che ha ricevuto il patrocinio della Regione del Veneto e di FITA nazionale, ha ottenuto l'attenzione anche di numerose realtà culturali e associative venete (tra le quali la Società Dante Alighieri di Rovigo, il Comune di Mirano, Pro Loco, Istituti Scolastici e Università Popolari della regione), che hanno deciso di appoggiare l'iniziativa con condivisioni al proprio interno e attraverso i rispettivi canali social.

«La parola chiave di questa operazione - commenta Mauro Dalla Villa, presidente di FITA Veneto - è senza dubbio "condivisione". Il nostro obiettivo era creare un evento che riunisse le persone e le facesse sentire parte di qualcosa di bello e significativo, da vivere insieme. Per questo non abbiamo voluto né selezioni né una regia, lasciando piena libertà di partecipazione. Devo dire che la risposta è stata davvero eccezionale, coinvolgendo da giovani e giovanissimi fino a veterani della scena in un'esperienza emozionante e popolare nel senso più alto del termine che dedichiamo a Dante e al suo universo poetico, elemento fondante della nostra cultura e della nostra lingua».

«La capacità di fare rete - dichiara l'assessore alla Cultura della Regione del Veneto, Cristiano Corazzari - è da sempre uno dei punti di forza di FITA Veneto e del mondo teatrale che essa rappresenta. Credo che la coesione e il dialogo, sia pure a distanza, siano quanto mai indispensabili in questo periodo così complesso. Allo stesso modo il teatro e tutte le forme d'arte, pur con le limitazioni imposte dall'emergenza, rivestono un ruolo di grande rilevanza come spazi di espressività e di riflessione, a livello sia individuale che di comunità. Per questo motivo, come Regione, con grande piacere abbiamo concesso il patrocinio a "Dantesca 2021", sposandone appieno lo spirito di condivisione che la caratterizza».
«Dall'inizio della pandemia - sottolinea il veneto Aldo Zordan, vicepresidente nazionale FITA - la nostra Federazione si è dedicata con grande impegno a mantenere vive la passione e la creatività dei suoi iscritti e a offrire proposte di qualità al pubblico. Accanto alle numerose iniziative di carattere nazionale, un ruolo primario in questa operazione è giocato dal territorio, nel quale FITA è presente in maniera capillare. Il Veneto, in questo quadro, rappresenta senza dubbio una punta di diamante e "Dantesca", per l'alto numero di partecipanti e il consistente interesse che ha saputo suscitare, lo conferma una volta di più».

Dieci i canti della Divina Commedia affidati alla lettura: il I, il V, il XXVI e il XXXIII dell'Inferno, online giovedì 25; il I, il V e il VI del Purgatorio, online venerdì 26; il X, il XXX e il XXXIII del Paradiso, online sabato 27. Ciascun canto è stato diviso in gruppi di terzine, assegnati per sorteggio ai singoli partecipanti. Ognuno di loro ha registrato autonomamente la propria parte, inviandola poi a FITA Veneto che ha provveduto al montaggio dei diversi canti. I video delle tre cantiche sono inoltre accompagnati, in apertura e chiusura, da commenti sonori firmati da Stefano Maso, organista, compositore ed egli stesso socio di FITA Veneto, che ha scritto anche il brano di accompagnamento al video promozionale dedicato all'evento. A completare "Dantesca", infine, la lettura di cinque sonetti, affidati alle compagnie partecipanti all'evento con il maggior numero di tesserati: "Tanto gentile e tanto onesta pare", "De gli occhi de la mia donna si move", "Guido, i' vorrei che tu e Lapo ed io", "Amore e il cor gentile sono una cosa" e "Ne li occhi porta la mia donna amore". Dopo la diffusione nel corso della tre-giorni, tutte le video-letture resteranno a disposizione nel canale YouTube e nel sito.

A "Dantesca" hanno partecipato 37 iscritti FITA Veneto di Padova, 36 di Rovigo, 28 di Treviso, 21 di Venezia, 23 di Verona e 50 di Vicenza: 195 fra attrici e attori, in rappresentanza complessivamente di 43 compagnie venete della Federazione Italiana Teatro Amatori.