Saturday 24 Aug 2019

You are here Compagnie Vicenza Teatris di Marostica

Teatris di Marostica

Anno di fondazione: 2006
Presidente: Denis Dalla Palma
Indirizzo: Via Pizzamano, 17 - 36063 Marostica (VI)
Telefono: 333 3239609
Facebook: -
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Sito web: -
Referenti: -

Spettacoli disponibili


UNA GIORNATA PARTICOLARE
di Carla Frigo

Regia di -

Tipo di teatro: commedia

FOTOFOTO
È una storia piccola, un racconto di vite comuni, in cui la "grande storia" arriva con l'eco della radio. Una commedia perfetta: un ambiente chiuso, due protagonisti, due storie umane che si incontrano in uno spazio obbligato. Fuori il mondo, la Storia. Roma, 6 maggio 1938. Un formicolante caseggiato si svuota per celebrare l'alleanza tra Hitler e Mussolini. Antonietta è la moglie di un fervente fascista, madre di una prole numerosa; Gabriele è un colto annunciatore dell'Eiar che sta vivendo il dramma del licenziamento dalla radio a causa della sua omosessualità e della condanna al confino. Accomunati dal caso e dall'infelicità, i due protagonisti finiscono per trascorrere assieme l'intera giornata, durante la quale l'una riscopre l'amor proprio e la sopita femminilità e l'altro abbandona per la prima volta la finzione per vivere in libertà i propri sentimenti. Il loro incontro è però solo una rapida parentesi. Presto il caseggiato torna ad affollarsi: Antonietta è richiamata ai propri doveri e Gabriele viene condotto al suo triste destino.

LA LOCANDIERA
di Carlo Goldoni

Regia di -

Tipo di teatro: commedia

FOTOFOTO
Commedia d'ambiente e di carattere, offre, attraverso la storia di Mirandolina che, corteggiata da un Conte, un Marchese e un Cavaliere, sceglie di sposare il giovane Maurizio, la lettura in rilievo di una società segnata dal conflitto tra la vecchia nobiltà e l'emergente borghesia. Ma è anche un meccanismo perfetto di comicità e caratteri, evidenziato dall'uso della cadenza dialettale dei protagonisti. Così, il Conte diventa un "napolitano" che si è conquistato il titolo con la ricchezza; il Marchese, un "romagnolo" sanguigno ma vuoto; le due Comiche, l'espressione vivace della cultura romana e siciliana; il Cavaliere, un burbero "senese" rappresentativo della sua arcigna società. La locanda diventa così il centro di un mondo di lingue e dialetti, metafora dell'Italia ancora da venire, luogo ideale per un possibile incontro. Un mondo che, dopo la sconfitta di tutti i corteggiatori, tornerà ad essere l'azienda che era: una "semplice" locanda in Firenze e Mirandolina la sua accorta locandiera.

IL PRANZO DI BABETTE
di Carla Frigo

Regia di -

Tipo di teatro: commedia in veneto

FOTOFOTO
In un antico e sperduto borgo, dove vive una piccola comunità molto devota e parca, lacerata da inimicizie e vecchi rancori, arriva la forestiera Babette che viene accolta in casa da due pie sorelle. Il giorno in cui si celebra il centenario del venerato fondatore, Babette ottiene dalle sue generose ospiti, nipoti del Maestro, di preparare un pranzo speciale per l'intera comunità. Dapprima intimorita dalla sontuosità dell'evento che la espone al peccato, la sobria comunità si lascia piano piano trascinare dal calore dello stare insieme, complice l'arrivo di un vecchio amico di famiglia, il Generale, e dal piacere dei piatti e delle bevande offerte da Babette, che si rivela un'autentica artista della cucina. È l'occasione per le sorelle di rivivere i turbamenti della propria giovinezza e per tutti di ritrovare l'amore, lo spirito originario del fondatore e l'autentica armonia.

Notizie dei Comitati Provinciali

Tel. +390444324907
P.IVA 02852000245
Comitato regionale:
INFORMATIVA PRIVACY & COOKIES