Wednesday 07 Dec 2022

You are here Compagnie Verona Amici Teatro dell'Attorchio APS di Cavaion Veronese

Amici Teatro dell'Attorchio APS di Cavaion Veronese

Anno di fondazione: 2006
Presidente: Igino Dalle Vedove
Indirizzo: Via Roma, 10 - Cavaion Veronese (VR)
Telefono: -
Facebook: Amici Teatro dell'Attorchio APS
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Sito web: www.teatrocavaion.it
Referenti: Igino Dalle Vedove - 338 3004326 - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Emanuela Azzolini - 350 0351721 - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Ilenia Righetti - 333 1377034 - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Spettacoli disponibili


GUAI IN VISTA ALL'ALBERGO BELLAVISTA
tratto da "Va tutt ben basta che i paga" di Loredana Cont
Adatt. di Igino Dalle Vedove

Regia di Ermanno Regattieri

Tipo di teatro: comico, italiano, dialetto veronese

LOCANDINALOCANDINA
All'Albergo Bellavista posto c'è per il turista e per chiunque di passaggio fa una tappa del suo viaggio, e qualsiasi sconosciuto dalla Fanni è benvenuto: lei di certo non indaga, l'importante "l'è che i paga!". Che sia solo oppure in coppia, stanza singola o la doppia, con la pioggia o con il sole è proprio quello che ci vuole per sanar le ossa e il cuore con un po' di buonumore! Per far fanghi e riposare o per farsi maritare, e per chi spesso ritorna solo per metter le corna. Cortesia e discrezione dell'albergo son blasone, ma rimangon sconcertate le persone qui alloggiate: ci son grossi guai in vista all'albergo Bellavista!

CANTIERE A LUCI ROSSE
di Igino Dalle Vedove

Regia di Ermanno Regattieri

Tipo di teatro: comico, italiano, dialetto veronese

LOCANDINALOCANDINA
"Non gh'è polsar che straca" esclama Polpetta, manovale fannullone del muratore Enrico, tra un giro all'osteria e una chiacchierata con Santina, la strana vecchia che vive con la Pasquina e ce l'ha a morte con i "botegheri". Entrambi si trovano a lavorare sul cantiere dell'ingenuo impresario Mariolino, che sta ristrutturando un grazioso appartamento per regalarlo a... alla sua amante Rossella, affascinante giovane arrivista! Ma se la moglie Gemma lo venisse a sapere? E se insieme alla sua amica Carla cercasse di escogitare qualcosa per mandare a monte questa lussuriosa tresca? Come finirà questa storia potrebbe svelarcelo solo la famosa astrologa "Mimì la francese" o potreste scoprirlo da soli assistendo a questa brillante commedia!

CAMERA A ORE
di Elisabetta Squarcina

Regia di Ermanno Regattieri

Tipo di teatro: comico, italiano, dialetto veronese

LOCANDINALOCANDINA
Opera tratta dal testo "Kein Auskommen mit dem Einkommen" di Fritz Wempner, adattamento in dialetto veronese di Igino Dalle Vedove.
Augusto e Ida, due coniugi pensionati senza figli, per arrotondare la loro misera pensione, decidono di subaffittare la migliore camera del loro modesto appartamento, nel quale vivono da anni circondati da "simpatici e tranquilli" vicini. La convinzione è che questa entrata potrà alleggerire la loro economia domestica e, se proprio non arriveranno a coronare il sogno di andare in vacanza al "Grand Hotel", almeno riusciranno a concedersi qualche buon piatto "di lesso con la pearà". Un bell'annuncio sul giornale ed ecco risolto il loro problema! I primi a rispondere sono: Claudio Trevisan, un ragazzo di buona famiglia in rotta con il padre vedovo che si vuole risposare, e Lisa Filippi, segretaria di belle speranze vittima costante dell'immotivata gelosia della moglie del suo datore di lavoro, la Signora Sboldrin. Ognuno dei due potrebbe portare in quel modesto appartamento tutto il suo vissuto e sconvolgere involontariamente la vita dei due coniugi. Quale sarà l'inquilino ideale per risolvere i problemi economici dei due pensionati?