Wednesday 17 Aug 2022

You are here Compagnie Venezia Teatro dei Pazzi di San Donà di Piave

Teatro dei Pazzi di San Donà di Piave

Anno di fondazione: 1998
Presidente: Giovanni Giusto
Indirizzo: Via Giotto, 1 - San Donà di Piave (VE)
Telefono: 0421 330739 - 320 4695365
Facebook: Teatro dei Pazzi
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Sito web: www.teatrodeipazzi.com
Referenti: Giovanni Giusto - 329 6966922

Spettacoli disponibili


IL CORNUTO IMMAGINARIO
da Molière

Regia di Giovanni Giusto

Tipo di teatro: commedia dell'Arte

FOTOFOTO
Uno spettacolo di Commedia dell'Arte scoppiettante dalla prima all'ultima scena, in puro stile Teatro dei Pazzi. La trama prende origine da due atti unici di Molière, "Sganarello o il cornuto immaginario" e "Il matrimonio per forza", la cui fusione intreccia le strade dei due protagonisti. Da una parte troviamo Sganarello con in mano la prova schiacciante del tradimento della moglie Beatrice con un ignoto cavaliere; dall'altra il vecchio Pantalone, vittima dell'amor senile, che, ad un passo dal fatidico "sì" con Celia, la figlia del nobile Gorgibus, si trova di fronte al dilemma in cui ogni uomo si è imbattuto almeno una volta nella vita: sposarsi o non sposarsi? E soprattutto, sposare una donna giovane e peperina non aumenterà le possibilità d'esser cornuto?

LA VEDOVA SCALTRA
da Carlo Goldoni

Regia di Giovanni Giusto

Tipo di teatro: Commedia dell'Arte

FOTOFOTO
La rivisitazione di una delle più celebri commedie del grande autore veneziano, in una messa in scena nello stile della Commedia dell'Arte. "Era necessario per il mio giuoco trovar due personaggi che sapessero così ben assurdamente affettar la loro lingua con l'italiana in un quasi Gramelot, che mostrassero con sgarbo e mala grazia il carattere della loro nazione. La lingua non fa la Commedia, ma il carattere; il carattere di un Milord Inglese e di un Nobile Spagnuolo che si sentono liberi di portare in scena tutti i luoghi comuni dei loro Paesi... E in mezzo il povero Conte italiano, strapazzato, trattato da impostor e corroso dall'amor". La protagonista, attorniata da corteggiatori ridicoli, che cadranno nella trappola dell'amore fatale, dà vita ad una commedia che diverte il pubblico beffandosi dei suoi innamorati e delle loro Nazioni.

QUEL FREMITO D'AMOR
di Giovanni Giusto

Regia di Giovanni Giusto

Tipo di teatro: Commedia dell'Arte

FOTOFOTO
La nuova produzione di Commedia dell'Arte firmata Teatro dei Pazzi, originale e ricca di colpi di scena, in cui gli attori si cimentano in un esilarante scambio di ruolo.
Madama Guidona è sull'orlo della disperazione: solo il matrimonio della figlia Prosperina con il nobile Erizzo potrà salvarla dalla rovina. In suo aiuto accorrono le "cugine di campagna", Lopotola e Gaudenzia, chiamate a incoraggiare l'amore fra i due giovani, ma destinate invece a finir prede del galante Dottore che vende a Madama Guidona un intruglio miracoloso capace, a suo dire, di far esplodere la passione anche fra gli amanti più timidi.
Riuscirà l'amore vero a trionfare?

LE BETONEGHE
di Giovanni Giusto

Regia di Giovanni Giusto

Tipo di teatro: commedia, musica dal vivo

FOTOFOTO
Comicità veneta ai massimi livelli con le signore Silvana, Renata e Bertilla che, con le loro "ciàcole", ci conducono in esilaranti siparietti, in luoghi che abitualmente tutti frequentiamo. La spontaneità delle donne venete di fronte al nuovo parroco inesperto, l'impazienza all'ufficio postale che le fa inveire contro i mariti, le immancabili maldicenze alle spalle delle amiche o l'irresistibile tentazione di farsi i fatti degli altri, queste sono Le Betòneghe.

HEMINGWAY TRA LE LAGUNE VENETE E CUBA
di Giovanni Giusto

Regia di Giovanni Giusto

Tipo di teatro: teatro concerto

FOTOFOTO
Il racconto fa "viaggiare" lo spettatore dalle sponde del fiume Piave descritte in "Di là dal fiume e tra gli alberi", ricordando i luoghi e gli amici che Hemingway frequentava nei dintorni di Venezia, fino a toccare i posti cubani che hanno ispirato alcuni dei suoi romanzi più famosi. A far da filo conduttore tra L'Avana e Venezia la storia d'amore, che tanto scalpore provocò all'epoca, tra il famoso scrittore e la giovane contessina veneziana.