Thursday 29 Oct 2020

You are here Compagnie Treviso Rinascita Gruppo Teatro d'Arte

Rinascita Gruppo Teatro d'Arte

Anno di fondazione: 1969
Presidente: Renzo Santolin
Indirizzo: Via Postumia, 11 - 31038 Paese (TV)
Telefono: 0422 959380
Facebook:  -
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Sito web: www.teatrorinascita.it
Referenti: Renzo Santolin - 393 9805125 - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Spettacoli disponibili


I RUSTEGHI
di Carlo Goldoni

Regia di -

Tipo di teatro: -

FotoFoto
Il "rustego" Lunardo promette all'amico Maurizio la propria figlia Lucietta in moglie al di lui figliuolo Filippetto. Ma i due giovani, secondo l'antico costume, non ne sanno niente e non potranno vedersi che il giorno delle nozze. Contrariamente a ciò, la consorte di Lunardo, Margarita, matrigna di Lucietta, e Marina, cognata di Maurizio, vengono convinte da Felice, moglie di Canciano (altro "rustego") a far sì che gli ignari giovani si incontrino. Filippetto, aiutato dal conte Riccardo, entra mascherato in casa di Lunardo proprio quando questi, all'insaputa della moglie, ha invitato in casa gli amici "rusteghi" per le nozze. Colpo di scena alla scoperta dei due giovani insieme in casa e minaccia di mandare tutto all'aria, ma Felice convince i quattro a decisioni moderate e la vicenda si conclude lietamente.

IL SERVITORE DI DUE PADRONI
di Carlo Goldoni

Regia di -

Tipo di teatro: -

FotoFoto
Al centro della commedia troviamo Arlecchino, servo di due padroni, che, per non svelare il suo inganno e per perseguire il suo unico intento, ovvero mangiare a sazietà, intreccia la storia all'inverosimile, creando solo equivoci e guai. La commedia si apre a Venezia in casa di Pantalone de' Bisognosi, anziano mercante che sta assistendo alla promessa di matrimonio tra sua figlia, Clarice, e Silvio, figlio del Dottore Lombardi. I due sono innamorati ed è una fortuna che possano promettersi, dato che Federigo Rasponi, agiato torinese a cui Clarice era destinata, è morto in una lite a causa della sorella di lui Beatrice. Nella scena irrompe Arlecchino, il giovane servo venuto per annunciare il suo padrone; si tratta proprio di Federigo Rasponi, venuto in Venezia per incontrare la sua futura sposa e per chiarire gli affari sulla dote della ragazza. In realtà, colui che si presenta in casa degli allibiti personaggi è Beatrice Rasponi, sorella del defunto in vesti da uomo, per poter andare in cerca di Florindo Aretusi, suo amante...

IL BUGIARDO
di Carlo Goldoni

Regia di -

Tipo di teatro: -

FotoFoto
Lelio Bisognosi, figlio di Pantalone, fa ritorno a Venezia dopo anni vissuti a Napoli. Qui, colpito dalla bellezza delle figlie del Dottor Balanzoni, si prodiga inventando mille "spiritose invenzioni",come dice lui, altresì dette bugie, per avvicinarle e sedurle. Tra malintesi, sgarri e divertenti siparietti, si protrae la storia del bugiardo Lelio, che, destreggiandosi nelle sue menzogne con maestria, riesce quasi a raggiungere il cuore della bella Rosaura.

I DUE GEMELLI VENEZIANI
di Carlo Goldoni

Regia di -

Tipo di teatro: -

FotoFoto
Zanetto, figlio sciocco di un mercante cresciuto a Bergamo, si reca a Verona per incontrarsi con la sua futura sposa, Rosaura, figlia del dottor Balanzoni. Zanetto ha un fratello gemello, Tonino, che è cresciuto a Venezia e che si distingue da lui perché dotato di grande intelligenza e fascino. Il caso vuole che nello stesso periodo anche Tonino si trovi a Verona, poiché deve incontrarsi con la sua amante Beatrice, affidata alle cure dell'amico Florindo affinché la difenda dalla corte insistente di un certo Lelio. Nel frattempo l'anziano Pancrazio, amico di Balanzoni, ha messo gli occhi su Rosaura e cerca di convincerla a mandare a monte le nozze; allo stesso tempo Colombina, la serva di casa Balanzoni, cerca di farsi dare in sposa al servitore di Zanetto, Arlecchino. Una serie di coincidenze ed equivoci dà luogo ad uno scambio fra i due gemelli Zanetto e Tonino, che si ritrovano quindi al centro di varie peripezie.

PENSACI, GIACOMINO!
di Luigi Pirandello

Regia di -

Tipo di teatro: -

FotoFoto
Zanetto, figlio sciocco di un mercante cresciuto a Bergamo, si reca a Verona per incontrarsi con la sua futura sposa, Rosaura, figlia del dottor Balanzoni. Zanetto ha un fratello gemello, Tonino, che è cresciuto a Venezia e che si distingue da lui perché dotato di grande intelligenza e fascino. Il caso vuole che nello stesso periodo anche Tonino si trovi a Verona, poiché deve incontrarsi con la sua amante Beatrice, affidata alle cure dell'amico Florindo affinché la difenda dalla corte insistente di un certo Lelio. Nel frattempo l'anziano Pancrazio, amico di Balanzoni, ha messo gli occhi su Rosaura e cerca di convincerla a mandare a monte le nozze; allo stesso tempo Colombina, la serva di casa Balanzoni, cerca di farsi dare in sposa al servitore di Zanetto, Arlecchino. Una serie di coincidenze ed equivoci dà luogo ad uno scambio fra i due gemelli Zanetto e Tonino, che si ritrovano quindi al centro di varie peripezie.