Thursday 29 Oct 2020

You are here Compagnie Treviso Compagnia Vittoriese del Teatro Veneto di Vittorio Veneto

Compagnia Vittoriese del Teatro Veneto di Vittorio Veneto

Anno di fondazione: 1965
Presidente: Dario Canzian
Indirizzo: Piazza Fiume, 51 - 31029 Vittorio Veneto (TV)
Telefono: -
Facebook: -
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Sito web: www.compagniavtv.com
Referenti: Dario Canzian - 329 7339558
Dal Ben Gianfranco - 0438554021 - 3383681240 - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Spettacoli disponibili


TOMMASO LARGASPUGNA, IL CANDIDATO
A. Fraccaroli

Regia di Dario Canzian

Tipo di teatro: dialetto, brillante

FOTOFOTO     FOTOFOTO
Una satira di costume divertente e briosa che, anche se scritta nel 1902, conserva tutta la sua attualità nel descrivere un certo modo di fare politica. Vi si ritrovano presentate in maniera farsesca tutte quelle situazioni che leggiamo continuamente nei quotidiani, inserite nel contesto contadino e sempliciotto di un qualsiasi paesotto di campagna: soubrettine interessate e disponibili per cenette intime, portaborse assetati di danaro, stampa compiacente (il cronista che sostiene Largaspugna sembra preso dal vaudeville), lobbies di potere (quella di Largaspugna è arcaica e casalinga), voto di scambio (nel paese di Largaspugna, il voto si scambia ancora con innocente vino) e tutte quelle manovre che possono consentire l'elezione di un "mona" pieno di sé e con la mania di imparare a memoria vuote formule politiche tratte dai giornali. L'elezione di un nulla vestito a festa.

I LAZZARONI
di Eugenio Ferdinando Palmieri

Regia di Dario Canzian e Guglielmo Scarabel

Tipo di teatro: dialetto, brillante

FOTOFOTO     FOTOFOTO
E' la contrapposizione fra vecchiaia e gioventù il filo conduttore di questo gioioso testo che tratteggia con umorismo ed ironia il rimpianto che in tarda età si ha degli anni più verdi della vita. La trama descrive le prodezze e gli amori di giovani spacconi allegri e scanzonati con una vita al limite della legalità, che nella difficile vecchiaia vissuta sempre controcorrente avranno la possibilità di riscattare le giovanili malefatte.

QUANDO AL PAESE MEZZOGIORNO SONA
di Eugenio Ferdinando Palmieri

Regia di -

Tipo di teatro: dialetto, brillante

FOTOFOTO
Membri di famiglie dell'alta borghesia i protagonisti. Intrugli di cupidigia per il denaro, imbrogli, atteggiamenti ipocriti e poca adamantina fedeltà coniugale la trama.

...E GIUDITTA APRI' GLI OCCHI
di Carlo Lodovici

Regia di -

Tipo di teatro: dialetto, brillante

FOTOFOTO
La vicenda ruota attorno alla figura di Matteo, costretto a mendicare a causa di una grave menomazione fisica. Fa da cornice alla narrazione, una pittoresca guerra per il "controllo del territorio" da parte dei mendicanti della città, in un avvicendarsi di situazioni quasi farsesche, al limite del surreale e di struggenti passaggi sentimentali, dai toni talvolta melodrammatici, che esprimono efficacemente la complessità e bellezza della vita.