Thursday 29 Oct 2020

You are here Compagnie Treviso Altinate di Mogliano Veneto

Altinate di Mogliano Veneto

Anno di fondazione: 2000
Presidente: Barbara Tasca
Indirizzo: Via G. Matteotti, 6H/9 - 31021 Mogliano Veneto (TV)
Telefono: 041 5903209 - 347 1549163
Fax: 041 5903209
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Sito web: www.teatroaltinate.it
Referenti: Adriana Lepscky - 041 930402 - 328 1635391
Riccardo Mangano - 0422 702440 - 338 6094258

Spettacoli disponibili


LA CASA DI BERNARDA ALBA
di F.G. Lorca

Regia di -

Tipo di teatro: drammatico

LA CASA DI BERNARDA ALBALA CASA DI BERNARDA ALBA    
Dramma di sobria e cupa potenza, mirabilmente equilibrato, essenziale, spoglio di ornamenti superflui preciso e serrato. Come le opere precedenti di Lorca anche questa è nutrita di ricco e genuino umore di vita spagnola paesana. Qui però il gioco cromatico è ridotto all'indispensabile a tutto vantaggio della tensione interna che è sempre al limite della rottura. Lo spettatore dopo poche scene si trova coinvolto in un groviglio di passioni cocenti e fatali in senso veramente tragico. Al centro Bernarda Alba, tirannica accecata dall'orgoglio e da una sorta di spietato fanatismo e tutte le altre donne intorno, asservite ed esasperate da un'assurda claustrazione che a tratti si colora di follia erotica e di un disperato bisogno di libertà.


IL BERRETTO A SONAGLI
di Luigi Pirandello

Regia di -

Tipo di teatro: commedia

IL BERRETTO A SONAGLIIL BERRETTO A SONAGLI    
La signora Beatrice ha il sospetto che suo marito, il cavalier Fiorica, la tradisca con la moglie di Ciampa, scrivano nell'azienda del cavaliere. La Saracena le conferma che il sospetto è fondato ed insinua nella signora Beatrice anche il dubbio che Ciampa sa tutto e se ne sta zitto. La "tradita" chiede l'aiuto del Delegato Spanò. Questi tenta di non farsi coinvolgere in una denunzia a carico di un "cavaliere", ma di fronte alla determinazione di Beatrice si arrende. Il cavaliere e la donna vengono così arrestati. Ciampa convince i familiari della signora Beatrice a farla rinchiudere in manicomio perché: solo se si dimostra "alla gente" che la signora è pazza, egli non "dovrà" ammazzare la propria moglie e il cavaliere. La madre e il fratello tirano allora un sospiro di sollievo perché non dovranno subire la vergogna di una condanna per adulterio del marito della loro congiunta!