Thursday 13 Aug 2020

You are here Compagnie Padova Teatro Insieme di Padova

Teatro Insieme di Padova

Anno di fondazione: 1978
Presidente: Andrea Nao
Indirizzo: Via Ugo Foscolo, 27 - 35030 Selvazzano Dentro (PD)
Telefono: 347 0793069
Facebook:  -
E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Sito web: www.andreanao.it
Referenti: Andrea Nao - 347 0793069 - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Giulia Onnis - 349 4336018 - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Spettacoli disponibili


BAR SPORT
di Stefano Benni

Regia di Andrea Nao

Tipo di teatro: brillante, lingua

FOTOFOTO
Il Bar Sport è quel luogo dove non possono mancare un tavolo con quattro appassionati giocatori di carte, due simpatiche vecchiette che sorseggiano lo stesso the tutti i giorni, il tirchio proprietario e un'assonnata cassiera prossima alla pensione; ma soprattutto non può mancare lei, la Luisona, la madre di tutti i trigliceridi, la brioche condannata ad un'esposizione perenne. Il Bar Sport è poi quel luogo dove passano un vigile, una donna in carriera mangia-uomini, un ex ciclista che non riesce a trovare la toilette, un DDT (Drogato Da Telefonino) e poi il tecnico, il playboy, il professore e Claudia, la nuova cameriera, che farà innamorare tutti. Nel Bar Sport fioriscono le leggende, scoppiano storie d'amore, si sorseggiano i cappuccini "col cuore" e si discute di tutto. Strani avventori si alternano alla routine quotidiana fino a quando, un giorno, un rappresentante di Milano decide, suo malgrado, di mangiare la Luisona. Le conseguenze saranno devastanti.

PARLIAMO DI DONNE
di Franca Rame e Dario Fo

Regia di Tonia Avellano e Andrea Nao

Tipo di teatro: brillante, lingua

FOTOFOTO
Parliamo di donne è uno spettacolo in bilico tra comico e grottesco, tra divertimento e riflessione, rappresentando con sarcasmo, ironia e disincanto tematiche gravi e attuali quali la condizione della donna, la problematica sentimentale, la tossicodipendenza e l'aids, la fede e il dolore, la sessualità e l'amore. Un nuovo spaccato della società contemporanea, in forma di dolente satira, nella più classica tradizione di quel teatro popolare impegnato del quale Franca Rame e Dario Fo sono stati per molti anni i più prestigiosi e acclamati autori e protagonisti.

FESTA IN FAMIGLIA
di Alan Ayckbourn

Regia di Tonia Avellano

Tipo di teatro: brillante, lingua

FOTOFOTO
Festa in Famiglia è una divertente commedia dal sapore "british" sulla complessità dei rapporti all'interno della coppia e tra genitori e figli. In una calda giornata estiva, la famiglia Gray si riunisce per festeggiare il trentaduesimo anniversario di matrimonio dei genitori, Emma ed Edward. Le tre figlie della coppia, Polly, Jenny e Deirdre, e i loro rispettivi uomini, allertati dalla lettera di un vicino di casa, improvviseranno, durante l'ora del tè e al rientro dalla "festa", una grossolana indagine sui reali rapporti tra Edward ed Emma: sarà vero che l'uno stia cercando di uccidere l'altra? Il sospetto metterà a dura prova la tenuta delle coppie e della famiglia tutta, rivelando la precarietà degli equilibri al loro interno, ma al momento della partenza -chi per scelta, chi per ripiego - le ragazze si stringeranno attorno ai genitori, dimostrando di tenere loro più di quanto ammettano a se stesse.

LE RAGAZZE DEL MAGGIO
di Andrea Nao

Regia di Andrea Nao

Tipo di teatro: dell'assurdo, lingua

FOTOFOTO
Spettacolo dedicato allo scrittore americano Kurt Vonnegut, "Lo scopo dell'intero complesso delle mie attività intellettuali e scientifiche è sempre stato votato a scoprire il senso della vita di tutti i terrestri, della nascita e della morte delle civiltà. Ma ora che sono giunto a importanti e illuminanti risultati, non ho suscitato nelle popolazioni gli opportuni entusiasmi: gli uomini non mi hanno glorificato, ma accusato con ignobili ingiurie di volermi sostituire alla divinità. Per questo ritengo necessaria questa mia breve "defensa publica".

TERAPIA DI GRUPPO
di Cristopher Durang

Regia di Tonia Avellano

Tipo di teatro: commedia brillante, lingua

FOTOFOTO
Nella New York dei primi anni ottanta Bruce, bisessuale represso fidanzato con Bob, è intenzionato a farsi una famiglia "normale" e al suo annuncio matrimoniale risponde una ragazza "complessa" e sentimentalmente provata, Prudence. I due si incontrano in un ristorante. Dopo un timido inizio il dialogo si trasforma presto in polemica: in una sequenza di scambi non priva di colpi bassi emergono in modo spumeggiante le complesse personalità dei due protagonisti, che pochi benefici traggono dalle stravaganti terapie dei rispettivi analisti. Prudence è in cura dal Dottor Stuart, un "impetuoso" che predilige le pazienti donne, mentre Bruce frequenta lo studio della Sig.ra Charlotte Wallace, che nella terapia si avvale della consulenza "particolare" di un famosissimo peluche. È impossibile non percepire in quest'opera di Durang l'influenza del primo Woody Allen. Le ansie, le debolezze e i pregiudizi che alterano i nostri comportamenti attraversano questa meravigliosa commedia in un susseguirsi di situazioni che si aprono e si chiudono fra decine di equivoci. È importante guardarci dentro osservandoci da fuori. Farlo sorridendo è ancora meglio...