Monday 19 Feb 2018

You are here Fita Veneto Alta formazione FITA: due giovani veneti tra i selezionati

Alta formazione FITA: due giovani veneti tra i selezionati

Ci sono anche due giovani veneti tra quelli che, per aver superato nei giorni scorsi le selezioni a Roma, hanno conquistato un posto nei percorsi di alta formazione proposti per il 2018 dalla Federazione Italiana Teatro Amatori (Fita), con la direzione artistica di Daniele Franci. Si tratta di Anna Basso, 20 anni, e di Fabio Dalla Zuanna, 23, entrambi vicentini.

Anna Basso (nella foto in alto), componente della storica compagnia La Ringhiera, ha ottenuto l'accesso alla quinta edizione di "Itaf - International Theater Academy of Fita", l'impegnativo percorso di alta formazione che la porterà ad affrontare quattro seminari di una settimana ciascuno nel centro nazionale di formazione Fita di Reggio Emilia (dal 5 al 12 febbraio, dall'11 al 18 marzo, dal 7 al 14 maggio e dall'8 al 15 luglio), cui si aggiungeranno una settimana in Belgio, dal 3 al 10 agosto al Festival "Les Estivades", e ancora, in ottobre, una settimana in Olanda, a Utrecht. Fabio Dalla Zuanna, della compagnia Alter Ego di Cassola, parteciperà invece a due di queste settimane: l'ultima a Reggio Emilia e quella in Belgio.
A guadagnare il lasciapassare per Itaf sono stati, oltre ad Anna Basso, Alba Morosini dalla Lombardia, Alexei Coianiz dal Friuli-Venezia Giulia, Davide Fasano dalla Calabria, Denise Marabini dal Lazio, Gabriele Pezzi dall'Emilia Romagna, Gaetano Velardi dalla Campania e Silvia D'Anna dalla Sicilia. A vivere le due speciali settimane di formazione con Dalla Zuanna saranno, invece, Francesco Di Giuseppe dalla Sicilia e di Manuela Accardo e Miriana Cifelli, entrambe dal Lazio.
«L'ottima prova dei nostri due rappresentanti - commenta Mauro Dalla Villa, presidente Fita Veneto - non può che riempirci di orgoglio, e auguriamo loro di vivere appieno questa esperienza tanto impegnativa quanto straordinaria sotto il profilo artistico e umano. Come Fita ci stiamo impegnando sempre più per offrire alle nuove generazioni opportunità davvero significative, utili e gratificanti: sul piano della formazione (e al riguardo come Fita Veneto stiamo proponendo diversi corsi: aperti a tutti, ma certo interessanti soprattutto per chi sia all'inizio della propria esperienza teatrale), ma anche su quello dell'approfondimento, dell'incontro e del confronto. E non ci rivolgiamo solo ai nostri giovani tesserati - continua Dalla Villa - ma anche agli studenti in generale: a loro, in particolare, è dedicato proprio in questo periodo il concorso regionale di critica teatrale "La Scuola e il Teatro" (con iscrizioni aperte fino al 31 gennaio), abbinato al 30° Festival nazionale Maschera d'Oro in programma a Vicenza».